Verso sconto Imu del 25% per case affittate a canone concordato

17 novembre 2015

Verso uno sconto Imu del 25% per i proprietari di una seconda abitazione che scelgono di affittarla a canone concordato. È questa una delle novità alla legge di Stabilità 2016 in corso di esame al Senato su cui maggioranza e governo avrebbero trovato un’intesa ieri sera, nel corso di una riunione a palazzo Madama. Un emendamento delle relatrici alla legge di Stabilità che sarà presentato a breve in commissione Bilancio prevede poi il canone Rai in bolletta da pagare in 10 rate mensili.

Stop Tasi per case in comodato d’uso ai figli
L’intesa sullo sconto Imu prevede in particolare che la somma delle aliquote dell’Imu e della Tasi non possa superare il 4 per mille, e sarà recepita in un emendamento delle relatrici, con una copertura finanziaria di 80 milioni di euro. Un altro punto d’intesa tra maggioranza e opposizione riferito oggi da fonti parlamentari prevede la cancellazione della Tasi anche per le case assegnate in comodato d’uso ai figli, ma con una limitazione: varrà per un solo immobile, con esclusione di ville e castelli. Nel capitolo casa della manovra troverà posto anche l’estensione dell’abolizione delle tasse sulla prima casa anche per i separati che lascino la casa all’ex coniuge e vadano a vivere in affitto.

articolo tratto da Il Sole 24 Ore del 17 novembre 2015

Tutte le news ↓